INFORMATION
   
    giardino project, a cura di Giuseppe Amedeo Arnesano, è un luogo domestico del verde rivolto al confronto critico e politico nelle pratiche artistiche e curatoriali contemporanee. Un recinto urbano dove artisti e curatori si alternano come ospiti di una breve residenza estiva.
Talk, interventi site-specific e operazioni editoriali sono azione e strumento di un processo di indagine dedicato alle dinamiche culturali e alle arti visive, ripensate in una visione periferica e di provincia come quella di un paese del Sud d’Italia.


BIBLIOGRAFIA


FUORI GIARDINO



ARCHIVIO



CONTACTS


VISUAL IDENTITY - Grazia Amelia Bellitta


PARTNERS


FUORI GIARDINO




Per Coatto un fair #1 “Ricominciare dal silenzio” 
Stazione Milano Garibaldi - passante ferroviario 
8 settembre 2021- 22 ottobre 2021



Progetto site spec di Veronica Bisesti "Christine de Pizan nel mio studio" 2021 Stampa, collage, cm 14,5x20

Meditare e riflettere sono azioni e momenti intimi di raccoglimento personale, creativo e mistico. In alcuni casi si tratta anche di una narrazione vissuta e messa in atto per sottrazione visiva e sonora, una condizione fisica e interiore di autoisolamento in un luogo concreto e, allo stesso tempo, simbolico come l’hortus conclusus di epoca medioevale e lo studiolo umanista. Christine de Pizan (1364- 1429), scrittrice, poetessa e storica di origine veneziana, cresciuta in Francia, con i suoi scritti e le sue invettive diffuse a corte, si fece portatrice del dibattito protofemminista, lottando in maniera colta e intellettuale contro l’idea dell’inferiorità culturale della donna. Come in una miniatura contemporanea Veronica Bisesti colloca nel suo presente, e dunque nel suo studio d’artista, l’immagine della pensatrice francese, affermando con questo fare un atteggiamento identitario e politico di forte rilevanza, che guarda al presente con un’attitudine impegnata e un modello di ricerca raffinato, scientifico e storicizzato. L’attualità del pensiero espresso nel lavoro dell’artista agita quel moderno studio umanista, che diviene prosecuzione naturale di un movimento di emancipazione e libertà in continuo fermento.


ph. Matteo De Nando e Crates design


Profilo biografico essenziale

Veronica Bisesti, (Napoli,1991) vive e lavora attualmente a Napoli.La sua ricerca affonda le radici sulla stratificazione della storia e tutti quei paradigmi culturali che condizionano la vita di tutti i giorni. Tra le mostre selezionate si annoverano: 2021, There is no time to enjoy the sun, a cura di Federico Del Vecchio, Fondazione Morra Greco,
Napoli; 2019, To be here and there, a cura di Gianluca D’incà Levis e Evelyn Leveghi, Forte di Monte Ricco, Piave di Cadore; 2018, Sottobosco, a cura di Antonello Tolve, Palatul Bànffy Muzeul National De Arta, Cluj-Napoca; 2018, Women, a cura di Antonello Tolve, GABA, Macerata; 2014, Disegno, Casa d’Italia di Montréal, Montréal. 2014, é vincitrice del premio Pio Monte della Misericordia, a cura di Maria Grazia Leonetti e Mario Codognato, Napoli. Tra le residenze: 2021 Bocche sorelle, a cura di Roberta Mansueto, Noci, Bari; 2018, La città del sole, a cura di Giacinto Di Pietrantonio, Roberta Aureli, Simone Ciglia, Caterina Molteni e Alberta Romano, BoCS Art, Cosenza.

Scarica il portofio